Assemblea comunale PD Perugia del 11 maggio 2021 – Resoconto

Perugia – Un percorso di dibattito e partecipazione da continuare ed arricchire e nuovi obiettivi ambiziosi e condivisi da perseguire in vista dei prossimi appuntamenti congressuali, che si vogliono celebrare con contenuti all’altezza ed in maniera plurale ed aperta. Se ne è parlato martedì 11 all’assemblea comunale del PD di Perugia, un’occasione per fare il punto sulle cose fatte e le cose da fare e per condividere alcuni importanti temi per la città e non solo. Ad aprire i lavori il segretario cittadino Paolo Polinori, a chiuderli il parlamentare e tesoriere nazionale Walter Verini.

Lavoro, economia, diritti civili, scuola: sono questi alcuni temi su cui si è concentrata e si concentrerà nelle prossime settimane l’iniziativa politica dei Dem di Perugia, che, sebbene in modalità da remoto, hanno moltiplicato i momenti di incontro e ospitato personalità del mondo delle istituzioni e delle realtà produttive, dell’associazionismo oltre che della politica per partecipare idee e progetti per il futuro.

Tra le sperimentazioni più riuscite della squadra dei democratici del capoluogo rimane Felicittà, lo spazio associativo nato dai Circoli Settevalli e San Sisto ed in cui oggi trova sede anche il PD cittadino, che si occupa di progetti di solidarietà e di aggregazione. Un lavoro che è stato recentemente sottoposto all’attenzione del Segretario nazionale Enrico Letta, che ha condiviso impegno ed intenti sottolineando come quello di Felicittà sia un modello da emulare ed esportare per fare del PD un partito aperto, utile, coinvolgente e vicino ai cittadini.

Tra i progetti da portare a compimento, poi, c’è la nascita del Circolo d’ambiente Economy, il terzo il Italia dopo quelli di Milano e Roma, le cui fondamenta si sono gettate in occasione di diversi incontri su Recovery, politica economica dell’Unione Europea e nuova strategia di sviluppo del governo italiano e che è in attesa di riconoscimento dal livello provinciale, propedeutico anche alla federazione con gli omologhi circoli nel resto d’Italia, in cantiere da tempo.

A Verini, che ha portato il saluto della segreteria nazionale, sono state affidate le conclusioni del dibattito. Il tesoriere e deputato umbro ha ricordato l’importanza della fase di progettazione messa in campo dal Governo a guida Draghi, in particolare sui temi del Recovery e del PNRR. Suo l’auspicio, condiviso da molti degli interventi, che si costruisca un partito solido, aperto ed inclusivo che possa affrontare con serenità i prossimi appuntamenti, a partire dalla tornata amministrativa del prossimo autunno.

“Siamo orgogliosi – ha detto Polinori – di come il Pd di Perugia sia riuscito a suscitare un dibattito costruttivo su molti dei temi all’ordine del giorno per la città e per il Paese e per come abbia messo in campo iniziative e progetti in grado di essere esempio di buone pratiche. Ora il nostro impegno sarà condurre la fase che ci separa dal congresso cittadino che si celebrerà in autunno. E’ stato delineato un percorso congressuale che metterà al centro l’apertura, la partecipazione, la politica delle alleanze, i temi della città e la riorganizzazione del Partito. Lo faremo con la stessa serenità e lo stesso impegno profuso in questi mesi, per contribuire a creare iniziativa politica, partecipazione sui contenuti e un clima costruttivo e condiviso”