Adesione PD Perugia a manifestazione CGIL-CISL-UIL

Il Partito Democratico di Perugia aderisce alla manifestazione indetta da CGIL-CISL-UIL dell’Umbria il 23 marzo per sostenere le giuste rivendicazioni che sono alla base della manifestazione.

La regione Umbria ha dimostrato inefficienza ed inefficacia nella gestione dei temi economici, sociali e sanitari che la pandemia ha reso ancora più urgenti da affrontare.

Le scelte fatte in termini di riorganizzazione ospedaliera, nel piano vaccini, nel non adeguare per tempo gli organici nei punti nevralgici della rete sanitaria, unita alla supponenza nel non accettare il confronto sia con le minoranze che siedono in consiglio regionale umbro sia in seno al consiglio comunale di Perugia,  ne tanto meno con i lavoratori ed i professionisti del settore, hanno portato la nostra regione ad essere una delle peggiori  in Italia in termini di gestione della Pandemia.

Molte imprese hanno già chiuso ed altre sono in estrema difficoltà ma da parte della regione Umbria arrivano solo annunci e propaganda o litigi interni sulle nomine da fare. Il Partito Democratico di Perugia è e sarà a fianco di tutti quei lavoratori, imprenditori, precari, pensionati, studenti e famiglie che stanno subendo le conseguenze dannose di scelte che la regione Umbria ha determinato in questi mesi. Occorrono fatti, basta con i proclami.